Giovedì 12 Novembre 2009

Cucchi/ Pm Roma dispone riesumazione, si indaga su 2-3 persone

Roma, 12 nov. (Apcom) - "Si indaga su 2-3 persone, per omicidio preterintenzionale. Bisogna attendere i risultati definitivi degli accertamenti medico-legali prima di procedere. Non bisogna fare confusione in questo momento. E' una fase delicata". Così una autorevole fonte di piazzale Clodio ha detto rispetto allo stato dell'inchiesta sulla morte di Stefano Cucchi. I pubblici ministeri Maria Francesca Loy e Vincenzo Barba, d'intesa con il procuratore capo Giovanni Ferrara, intanto, hanno intanto disposto la riesumazione del giovane deceduto il 22 ottobre scorso, accogliendo una richiesta dei legali della famiglia. Si dovranno svolgere tutta una serie di esami e riscontri clinici per dare ulteriori riscontri all'ipotesi che Cucchi sia stato oggetto di un pestaggio, quando era già stato arrestato. La formalizzazione delle accuse nei confronti di "2-3 persone" sarebbe dovuta a quanto riferito da alcuni testi e sulla base di quanto si evince da documenti e cartelle cliniche. "Non serve anticipare i passi che saranno compiuti - si sottolinea - Stiamo verificando tutto". I magistrati non hanno poi escluso di poter disporre una qualche forma di protezione nei confronti di chi, con le sue parole, starebbe aiutando a ricostruire quanto accaduto.

Nav

© riproduzione riservata