Domenica 15 Novembre 2009

Maroni: duro colpo a Mafia, Raccuglia era numero due Cosa Nostra

Roma, 15 nov. (Apcom) - L'arresto del boss mafioso Domenico Raccuglia, ricercato da quindici anni, già condannato a diversi ergastoli e inserito nell'elenco dei trenta latitanti più pericolosi d'Italia, "è uno dei colpi più duri inferti alle organizzazioni mafiose negli ultimi anni perché era di fatto il numero due di Cosa Nostra". Lo afferma in una nota il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, che ha telefonato al capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli, per congratularsi dell'operazione eseguita dalla squadra mobile di Palermo che ha portato all'arresto del boss Domenico Raccuglia, arrestato questo pomeriggio a Calatafimi, nel trapanese.

Apa

© riproduzione riservata