Martedì 24 Novembre 2009

Centro/ Casini e Rutelli: Abbiamo stesse idee, ci incontreremo

Roma, 24 nov. (Apcom) - L'Udc di Pier Ferdinando Casini e l'Alleanza per l'Italia di Francesco Rutelli sono "destinate ad incontrarsi", le "idee per il futuro" sono le stesse e l'ambizione è quella di costruire un centro capace di raccogliere almeno il 15% dei consensi, superando l'attuale "bipolarismo condizionato dalle ali estreme". Rutelli e Casini presentano insieme 'Donne di cuori', l'ultimo libro di Bruno Vespa, e non si sottraggono quando si tratta di parlare del progetto politico che li vede protagonisti. Non rivelano ancora la data della nascita del nuovo soggetto, ma Casini in qualche modo ammette che entro un anno il nuovo partito potrebbe vedere la luce: "Siete una coppia di fatto - dice Vespa - quando ci manderete i confetti per le nozze? Entro un anno?". Ribatte il leader dell'Udc: "Sì, state tranquilli avrete i confetti in anteprima". "Bisogna fondare un partito nuovo - afferma Casini - capace di parlare ad una platea pià vasta del mondo ex Dc e di produrre la convergenza anche di tante persone fuori dal circuito della politica". Il bipolarismo attuale, sottolinea, "non è che stia benissimo di salute", condizionato dalle "ali estreme" della Lega e dell'Idv e dunque "non mi pare un peccato mortale cercare di costruire un sistema politico in cui sia il centro a incidere". E il progetto è realizzabile perché "credo che nei prossimi mesi ci saranno ancora più delusi di questo assetto". Ma, avverte Rutelli, "non vogliamo fare il partito degli scontenti". Certo, ammette, "io ho sofferto" nel vedere che il Pd ha preso strade diverse da quelle immaginate: "Certo non ho sciolto la Margherita, un partito che ha sempre avuto risultati a 2 cifre - cosa non frequente nella politica italiana - per finire in un partito del socialismo europeo. Volevo un partito nuovo, plurale, non monocorde, staccato dal collateralismo. IO non ho nulla contro il Pd che sta prendendo forma in queste ore, ma è un partito di sinistra". Invece, "io e Casini siamo destinati ad incontrarci".

Adm

© riproduzione riservata