Martedì 24 Novembre 2009

Usa-India/ Grande attesa per la cena di Stato alla Casa Bianca

New York, 24 nov. (Apcom) - L'occasione della prima cena di Stato della presidenza Obama è la visita del premier indiano, Manmohan Singh, ma l'attesa è tutta per quale vestito sceglierà Michelle per la serata su cui vige il più assoluto top secret. La lista ufficiale degli invitati non è ancora stata diffusa ma alla Casa Bianca fervono da ore i preparativi per il primo evento "mondano" organizzato dal presidente da quando si è insediato a Washington. Nel giardino della residenza presidenziale è stata già montata una mastodontica tenda dove saranno accolti gli invitati, tra i quali anche molte star di Hollywood. Per onorare Singh e sua moglie, Gursharan Kaur, per l'arrivo degli invitati saranno suonate le musiche di Slumdog Millionaire, il film indiano protagonista alla notte degli Oscar del 2009. Obama ha poi invitato l'attrice Jennifer Hudson a cantare dopo la cena che si terrà nella South Lawn della Casa Bianca. Nessuna indiscrezione sull'abito, né sullo stilista, scelto dalla first lady. Dei particolari si sa solo che saranno serviti piatti a base di curry, in onore degli ospiti, e che per l'occasione è stato chiamato un cuoco svedese di origine etiope. Spesa complessiva? Secondo la Cbs non meno di 500 mila dollari. I curiosi si assieperanno all'ingresso del 1600 di Pennsylvania avenue alle 19, quando è previsto l'arrivo degli ospiti. Le prime indiscrezioni sugli invitati parlano dei fondatori della DreamWorks, David Geffen, Jeffrey Katzenberg e dello stesso Steven Spielberg che ha da tempo diversi investimenti finanziari in India. Alcuni quotidiani indiani danno per certa la presenza della regina della tv americana, Oprah Winfrey. La delegazione indiana vede invece, oltre ai diplomatici, anche almeno 13 uomini d'affari tra i più importanti del Paese, a sottolineare l'importanza dei colloqui commerciali tenuti da Obama e Singh in queste ore. Tra questi anche i miliardari Mukesh Ambani, socio proprio di Spielberg attraverso la finanziaria Reliance, e Ratan Tata, presidente del Tata Gropup, la più grande conglomerata indiana. I fortunati che potranno accedere alla cerimonia saranno appena 320, rigorosamente selezionati da Michelle Obama, tra i quali sono stati inclusi anche i più influenti parlamentari americani: l'ex sfidante di Obama alle presidenziali, John McCain e i deputati repubblicani Eric Cantor e John Boehner. Al gruppo di personalità della politica si aggiungerà anche il capo di Stato Maggiore americano, Mike Mullen. Le indiscrezioni vogliono invece che Hillary Clinton non sarà accompagnata dal marito Bill, che non ha confermato la sua presenza.

Bat-Aqu

© riproduzione riservata