Venerdì 27 Novembre 2009

Calcio/ L'Unità con Balotelli: "stronzi" quelli che insultano

Roma, 27 nov. (Apcom) - Quattro pagine nell'edizione odierna e un titolo in prima pagina. L'Unità si schiera dalla parte di Mario Balotelli, il giovane attaccante dell'Inter ripetutamente fatto oggetto di cori, fischi e insulti razzisti. Balotelli ha la pelle nera ma è nato a Palermo ed è 'italianissimo'. "Stronzi" titola oggi l'Unità, ricordando che le aperture del presidente della Camera Gianfranco Fini ai migranti non piacciono alle curve. E così, riferisce oggi il quotidiano, "i cori razzisti su Balotelli finiscono in Parlamento". L'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro presenterà una proposta di legge contro i cori negli stadi, mentre il Partito Democratico annuncia un'interrogazione parlamentare. La questione, riferisce il giornale, è evidentemente "più politica che sportiva". Se, infatti, i tifosi al bar spiegano che "non è razzismo, quei cori lui se li cerca", l'ex ministro della Difesa Arturo Parisi, "blandamente juventino", ipotizza: "Non è che se la prendono con Balotelli ma in realtà ce l'hanno con Fini? Gli ultrà, in buona parte, sono fascisti, e lui ha fatto un grosso strappo dalla sua cultura di provenienza". Fini, nei suoi discorsi pubblici, cita spesso la "Generazione Balotelli" come simbolo dell'Italia mista del XXI secolo e a sostegno della sua proposta di cittadinanza breve agli immigrati.

Coa

© riproduzione riservata