Venerdì 27 Novembre 2009

Dubai/ Tutto pronto per storico spettacolo pirotecnico

Roma, 27 nov. (Apcom) - Altro che rischio crack degli Emirati Arabi Uniti. La bolla immobiliare di Dubai World - nel secondo dei 7 emirati - ha provocato un terremoto nei mercati finanziari di tutto il mondo. Nonostante abbiano chiesto una moratoria di sei mesi per pagare 60 miliardi di dollari americani, gli opulenti sceicchi degli Emirati si apprestano a dare il via al "più grande spettacolo pirotecnico nella Storia dell'umanità", come scrive oggi al 'Ittihad' quotidiano degli Emirati Arabi Uniti. Secondo quanto anticipano gli organizzatori, l'esibizione che si terrà all'Hotel Qassr al Emirate' di Abu Dhabi, numero uno dei sette emirati. E' stata organizzata nell'ambito dei grandi festeggiamenti del 38esimo anniversario dell'indipendenza del paese. I fuochi di artificio, che esploderanno a 200 metri di altezza, rischiareranno la notte di Abu Dhabi, trasformandola in pieno giorno. Il lancio dei bengala durerà ben 45 minuti e sarà effettuato simultaneamente in cinque zone della città. Abu Dhabi cerca in questo modo di entrare nel Guinness dei primati nel lancio di fuochi d'artificio. Non solo, ma 600 dipendenti dell'Hotel, "formeranno la più grande bandiera umana" mai vista nella storia per la delizia di un pubblico che avrà modo di assistere anche a molte altre attrazioni, senza badare a spese. Dulcis in fundo; "una torta alta 38 piani, come gli anni dell'indipendenza che sarà condita con 38 varietà di datteri". Costi? Neanche un cenno. Il 2 dicembre, 1971, gli Emirati Arabi ottennero l'indipendenza dalla Gran Bretagna. Lo stato ricco di petrolio è situato nel sud-est della penisola araba, ed è composta da sette emirati: Abu Dhabi, Dubai, Ajman, Fujaira, Ras al-Khaima, Sharja e Umm al-Qaywayn. Sei di loro hanno istituito un'unione politica denominata Emirati Arabi Uniti. Il settimo, Ras al-Khaima, si è associato ad essa all'inizio del 1972.

Fth

© riproduzione riservata