Immigrati, Sacconi stoppa la Lega: Cig è diritto tutti lavoratori

Immigrati, Sacconi stoppa la Lega: Cig è diritto tutti lavoratori Gli ammortizzatori sono un diritto soggettivo lavoratori

Immigrati, Sacconi stoppa la Lega: Cig è diritto tutti lavoratori
Roma, 28 nov. (Apcom) - Pronto stop del ministro Maurizio Sacconi alla proposta leghista di porre un tetto alla cassa integrazione per i lavoratori extracomunitari. Gli ammortizzatori sociali, ha detto Sacconi, sono un diritto soggettivo dei lavoratori anche se hanno come premessa la validità del permesso di soggiorno.L'intervento del ministro Sacconi fa seguito all'emendamento alla Finanziaria presentato dalla Lega Nord con cui si fissa una durata massima agli strumenti di sostegno al reddito per i lavoratori di cittadinanza non italiana e non comunitaria. "Le risorse sono quelle che sono - ha spiegato il deputato del Carroccio Maurizio Fugatti - e prima di tutto dobbiamo pensare ai cittadini italiani".Sacconi è intervenuto con chiarezza: "Si rammenta che gli ammortizzatori sociali ordinari corrispondono a diritti soggettivi dei lavoratori, sono sostenuti da contribuzioni dei lavoratori e degli imprenditori. Sono, nel caso della cassa integrazione e dei contratti di solidarietà, correlati alla continuità del rapporto di lavoro che costituisce il presupposto della conservazione del permesso di soggiorno".Altrettanto fermo il commento del coordinatore del Pdl Ignazio La Russa: "Trovo irragionevoli le discriminazioni nei confronti di chi rispetta le leggi, paga le tasse e lavora regolarmente. Sono per la tolleranza zero nei confronti degli immigrati clandestini e di chi viola le leggi, ma immaginare di trattare peggio un lavoratore regolare solo perché extracomunitario, rispetto al suo compagno di officina, è non solo un'ingiustizia inaccettabile, ma anche una decisione autolesionistica". Anche secondo il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, quella della Lega è una proposta "inaccettabile".

© RIPRODUZIONE RISERVATA