Il disastro del treno Mosca-San Pietroburgo, 25 morti 19 dispersi

Il disastro del treno Mosca-San Pietroburgo, 25 morti 19 dispersi Aperta inchiesta per terrorismo; italiano ferito, non è grave

Il disastro del treno Mosca-San Pietroburgo, 25 morti 19 dispersi
Mosca, 28 nov. (Apcom-Nuova Europa) - E' di 25 morti e 19 dispersi l'ultimo drammatico bilancio del deragliamento del treno Mosca-San Pietroburgo, avvenuto ieri sera in Russia. Lo ha detto il ministro della Sanità, Tatyana Golikova precisando infatti che i feriti ricoverati negli ospedali delle regioni di Tver e Novgorod sono 96.Il ministro per le emergenze russo Sergei Sojgu aveva parlato in precedenza di 39 morti, ma un portavoce del ministero ha poi spiegato che il ministro ha fornito un'informazione sbagliata. Nel frattempo, la magistratura russa ha aperto un'inchiesta sulla base delle ipotesi di terrorismo e uso illegale di armi, come riferiscono le principali agenzie russe citando la procura generale.A rafforzare l'ipotesi del terrorismo è una delle cause prese in considerazione dagli investigatori visto che, come ha dichiarato una fonte degli organi di polizia citata dall'agenzia Interfax, "vicino alla ferrovia è stata trovata una buca del diametro di un metro, e testimoni dicono di aver udito un'esplosione. Tutto ciò potrebbe indicare un atto terroristico".La tv di Stato Vesti-24 ha mostrato d'altronde le immagini dei rottami di un auto, nelle vicinanze dei binari. Il Nievski Express - un convoglio a 14 vagoni che trasportava 633 passeggeri - è uscito dalla carreggiata tra Alyoshinka e Uglovka, 350 km a nord di Mosca alle 21.34 ora locale (le 19.34 in Italia). Gli ultimi tre vagoni sono deragliati. Sul luogo dell'incidente, avvenuto a circa 25 km dalla località di Bologoie, a ridosso delle regioni di Tver e Novgorod (nord di Mosca), sono state impegnate tutta la notte le squadre di soccorso, che si appoggiano agli elicotteri della protezione civile e un ospedale mobile.Il presidente russo Dmitri Medvedev, informato dell'incidente, ha ordinato un'inchiesta immediata per far luce sulle cause del disastro. Il ministro per le emergenze Sojgu ieri sera ha convocato a Mosca una riunione d'urgenza con i colleghi titolari degli Interni e della Sanità, prima di raggiungere in mattinata il luogo della tragedia. Il 13 agosto 2007 un treno dello stesso tipo in servizio fra Mosca e San Pietroburgo era deragliato a causa dell'esplosione di una bomba sui binari, provocando una sessantina di feriti e risvegliando lo spettro di attentati dei separatisti ceceni o di altre formazioni nazionaliste.Intanto la Farnesina conferma che fra i feriti nel deragliamento in Russia del 'Nievski express' c'è anche un italiano. Si chiama Armando Noacco e ha 58 anni. Stando a fonti diplomatiche, l'uomo è ricoverato a Valday "con una frattura del bacino ma non in gravi condizioni", in uno degli ospedali adibiti al soccorso di chi è rimasto coinvolto in quello che inizia a prendere la forma di un attentato terroristico.L'ambasciata italiana a Mosca in accordo con i consolati di Mosca e San Pietroburgo e l'Unità di crisi della Farnesina hanno preso contatto con il connazionale che dice di stare bene ed essere stato prontamente soccorso ed adeguatamente assistito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA