Lunedì 07 Dicembre 2009

Copenaghen/ Brown: obiettivo è Trattato vincolante entro sei mesi

Roma, 7 dic. (Apcom) - "L'obbiettivo del governo britannico è assolutamente chiaro: un accordo completo e globale che sia trasformato in un Trattato internazionale legalmente vincolante entro sei mesi": è quanto scrive il premier britannico Gordon Brown in un articolo pubblicato dal quotidiano The Guardian alla vigilia dell'apertura della Conferenza Internazionale sul Clima di Copenaghen. La costruzione di un'economia basso tenore di carbonio implica "un cambiamento: un passaggio dalla dittatura del petrolio e dei combustibili fossili a dei sistemi efficienti, autosufficienti e sicuri che saranno il motore della crescita e della creazioni id posti da lavoro nel corso del prossimo decennio", continua Brown, che ha avvertito: "Non vi sono dubbi sulle prove scientifiche alla base della Conferenza", nonostante le polemiche suscitate dalle mail rubate all'Università di East Anglia. Ma chiari sono anche gli obbiettivi dei "negazionisti": "La loro campagna non giunge ora a caso: è stata progettata per minare gli sforzi dei Paesi che oggi si riuniscono a Copenaghen, per la semplice ragione che la Conferenza potrebbe ottenere una trasformazione storica profonda". Infine, Brown ha rilanciato l'idea - avanzata nel recente vertice del Commonwealth - di un Fondo Internazionale che fornisca la necessaria assistenza ai Paesi in via di sviluppo, non dal 2013 ma a partire dal prossimo anno.

Mgi

© riproduzione riservata