Sabato 12 Dicembre 2009

Iraq/ Consorzio Lukoil-Statoil si aggiudica campo Qurna ovest 2

Baghdad, 12 dic. (Apcom) - Il consorzio Lukoil-Statoil (composto dal russo Lukoil per l'85% e dal norvegese StatoilHydro per il restante 15%) si è aggiudicato lo sfruttamento del campo petrolifero di Qurna-ovest 2, nel sud dell'Iraq. Lo ha annunciato stamane il ministro del petrolio iracheno, Hussein Chahristani. L'obiettivo è quello di produrre 1,8 milioni di barili al giorno entro sei anni. Le riserve stimate del campo più esteso del sud del Paese sono di 12,8 miliardi di barili. Ieri, nella prima giornata di gare varate dal governo di Baghdad per lo sviluppo dei campi petroliferi iracheni, sono stati assegnati due dei quindici appalti internazionali. Il consorzio guidato dalla anglo-olandese Royal Dutch Shell dalla malese Petronas si è aggiudicato il contratto ventennale per lo sviluppo del campo petrolifero iracheno di Majnoon, le cui riserve stimate sono di 13 miliardi di barili. Shell e Petronas hanno battuto un consorzio guidato dalla francese Total e dalla cinese Cnpc. Queste ultime, in consorzio con la Petronas, si sono invece aggiudicate il contratto per lo sviluppo del campo di Halfaya, con riserve stimate di oltre 4 miliardi di barili, superando le offerte presentate da tre consorzi guidati dall'italiana Eni, dalla norvegese Statoil e dall'indiana Ongc.

Aqu

© riproduzione riservata