Sabato 12 Dicembre 2009

Calcio/ Ranieri: Contro la Samp voglio una Roma migliore

Roma, 12 dic. (Apcom) - Archiviato il successo nel derby la Roma di Claudio Ranieri affronterà domani la Sampdoria a Marassi. Il tecnico chiede maggiore determinazione alla sua squadra per affrontare un'avversaria ferita. "L'attuale situazione della Samp mi ricorda molto il momento difficile della Roma. Ora noi ci stiamo tirando fuori ma mi aspetto da parte loro una gara gagliarda, volitiva e determinata". Ranieri non sottovaluta la forza della formazione di Luigi Del Neri: "Hanno fatto vedere grandi cosi ad inizio campionato, ora hanno un piccolo blackout come succede a tutte le squadre prima o poi". Inoltre i doriani possono contare su Antonio Cassano: "Personalmente non lo conosco ma è un giocatore sublime, può inventare calcio da solo è un giocatore importante". Il tecnico giallorosso ha già avvisato Totti e compagni sulle inisidie del match: "Sappiamo cosa ci aspetta ma vogliamo continuare sulla strada tracciata. Ai ragazzi ho detto che la partita con la Lazio non mi è piaciuta per niente. Voglio una Roma più decisa e deteminata. Poi il risultato è un'altra cosa ma voglio questo tipo di approccio alla gara". La Roma vola sulle ali dell'entusiasmo per i risultati dell'ultimo periodo ma Ranieri ha chiesto ai suoi di "non dimenticare un mese fa dove eravamo: le contestazioni, le bombe carta. C'era un certo disamore dei nostri tifosi. Questa squadra deve e può fare di più. Ci stiamo riprendendo da un periodo difficile, bisogna vedere se il paziente è uscito dalla malattia del tutto o avrà delle ricadute. Se rispondiamo bene fino alla sosta natalizia, allora possono esserci buone prospettive". Il tecnico ammette che lo scudetto "è il sogno di ogni allenatore, ma dobbiamo prima costruire e lottare con tutti. Sappiamo che ci sono squadre più brave di noi, ma non siamo poi così inferiori. Non abbiamo tanti soldi e non ne abbiamo per niente, allora vuol dire che dobbimo essere più furbi e lavorare di più per tornare al range della Roma di Spalletti o di Capello". Ranieri commenta anche l'eliminazione della Juventus di Ciro Ferrara dalla Champions League: "Non me l'aspettavo e mi è dispiaciuto perchè so con quanto impegno lavorano quei ragazzi e so che volevano andare avanti in Champions".

CAW

© riproduzione riservata