Lombardia/ Transessuale brasiliano si suicida nel Cie di Milano

Lombardia/ Transessuale brasiliano si suicida nel Cie di Milano Carlos si è impiccato a Natale con un lenzuolo annodato a sbarre

Lombardia/ Transessuale brasiliano si suicida nel Cie di Milano
Roma, 26 dic. (Apcom) - Un transessuale brasiliano di 34 anni si è suicidato nel Cie di via Corelli a Milano, impiccandosi, nel giorno di Natale, con un lenzuolo annodato alle sbarre. Lo rende noto l'osservatorio permanente sulle morti in carcere, sostenuto dai Radicali italiani, associazione 'Il detenuto ignoto', 'Antigone', 'A Buon Diritto', 'Radio Carcere', 'Ristretti Orizzonti'.Carlos S. era da alcuni giorni nel Centro di identificazione ed espulsione di via Corelli a Milano, e si è impiccato con un lenzuolo annodato alle sbarre della cella in cui si trovava, nel giorno di Natale. Era stato fermato - spiega in una nota l'osservatorio - insieme ad altri viados durante un'operazione di polizia domenica 20 dicembre, ed era stato portato al Centro di via Corelli perché senza i documenti necessari per la sua permanenza in Italia.Carlos "non era quindi formalmente un detenuto, non era nemmenosotto la responsabilità del ministero della Giustizia (bensì diquello dell`Interno), quindi la sua morte non verrà catalogatanelle statistiche ufficiali dei detenuti suicidi, eppure, conogni evidenza, si è ucciso mentre era ristretto, privato dellalibertà personale. E' morto di carcere".Nei Centri di identificazione ed espulsione, come nelle camere di sicurezza delle questure e delle caserme, le persone - spiega l'osservatorio - non sono detenute, quindi paradossalmente possono risultare meno tutelate rispetto a chi entra nel circuito penitenziario, regolato da un apparato normativo che prevede anche una serie di strumenti di garanzia per i detenuti.Per questo serve - sottolineano le associazioni- "la creazione di un'apposita sezione per il monitoraggio delle morti che avvengono in situazioni di privazione o limitazione della libertà personale al di fuori del sistema penitenziario."Il suicidio di Carlos - ricorda Osservatorio carcere - è ilsecondo che avviene in un Cie dall`inizio dell`anno, oltre a undecesso per 'causa da accertare' nel Cie di Roma. Nel 2008 neiCie si sono registrati due morti per malattia, mentre nel 2007altri 3 suicidi, di cui 2, nel Cie di Modena, a distanza di unsolo giorno l`uno dall`altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA