Venerdì 08 Gennaio 2010

Terrorismo/ Arrivano i Body Scanner,ma prezzo biglietti invariato

Roma, 7 gen. (Apcom) - Costeranno circa due milioni di euro i primi body scanner che saranno installati nei prossimi mesi in alcuni dei principali aeroporti italiani e questo investimento non peserà sul prezzo dei biglietti aerei. Lo ha assicurato Vito Riggio, presidente dell'Enac, spiegando che non ci saranno aumenti per i passeggeri in quanto c'è un fondo a "disposizione, e un avanzo di amministrazione, nella disponibilità dell'Enac". I primi body-scanner saranno operativi tra due-tre mesi, negli aeroporti di Fiumicino, Malpensa e Venezia. Da Bruxelles intanto, il Comitato Ue di regolamentazione per la sicurezza dell'aviazione civile, riunitosi insieme a esperti Usa, ha esaminato un rapporto fattuale stilato dalle autorità olandesi e americane sull'attentato fallito di Natale sul volo NW 253 Amsterdam-Detroit, e ha tratto conclusioni unanimi sulla necessità di un approccio comune europeo per quanto riguarda l'eventuale decisione di installare 'body scanner' negli aereoporti per il controllo sistematico dei passeggeri. Gli esperti della Commissione e dei 27 Stati membri che siedono nel Comitato Ue hanno avuto un scambio di opinioni sull'attuale situazione della sicurezza aerea, a seguito del grave incidente di Natale, riferisce una nota della Commissione europea.

Red

© riproduzione riservata