Lunedì 18 Gennaio 2010

Fmi/ Strauss-Kahn:Ripresa più forte di attese,ma attenti a bolle

Tokyo, 18 gen. (Ap) - La Cina e le economie emergenti stanno trainando una ripresa globale più rapida a solida del previsto, ma il direttore del Fondo monetario internazionale mette in guardia dai rischi di bolle speculative legati al forte afflusso di investimenti verso questi paesi. L'istituzione di Washington non prevede nuovi crolli del Pil, o una "recessione a W", come la chiamano gli economisti, ma non di meno "dobbiamo restare molto cauti, perché la ripresa resta fragile", ha rilevato Dominique Strauss-Kahn incontrando i giornalisti a Tokyo. Ma è il quadro di fondo che punta verso un miglioramento. A breve l'Fmi pubblicherà un aggiornamento delle sue previsioni economiche, rispetto all'outlook globale dello scorso ottobre in cui per quest'anno stimava un incremento del 3,1 per cento Pil mondiale. "Le previsioni che pubblicheremo tra due giorni mostreranno che questa ripresa procede con più forza e velocità del previsto", ha aggiunto Strauss-Kahn. Ora la questione più delicata riguarda le decisioni sui tempi per la rimozione delle misure anti crisi che hanno consentito di superare la recessione. "Dovremo affrontare le conseguenze delle politiche messe in campo per contrastare la crisi", in particolare il fardello supplementare che hanno creato sui conti pubblici. "E' veramente difficile la scelta del tempo appropriato per le exit strategies: se è troppo tardi sprechi risorse - ha spiegato - se è troppo presto c'è il rischio di ricadere in depressione".

Voz

© riproduzione riservata