Lunedì 18 Gennaio 2010

Lazio/ Tarano, anziani legati ai letti: chiusa casa riposo lager

Roma, 18 gen. (Apcom) - Anziani legati ai letti e farmaci scaduti. Sequestrata dai carabinieri a Tarano, in provincia di Rieti, una casa di riposo lager. Al vaglio dei carabinieri di Rieti la posizione dei responsabili che potrebbero essere accusati di sequestro di persona, maltrattamenti e somministrazione di medicinali guasti. L'intervento è avvenuto nella notte da parte dei militari della compagnia di Poggio Mirteto, che hanno fatto irruzione nella struttura del comune di Tarano. Alcuni ospiti erano stati alloggiati in un sottotetto, inagibile, legati con lenzuola ai letti, poco più che brandine da campeggio, e impossibilitati a muoversi. Nella struttura era presente solo una inserviente, tale S.K. Bogna, 43enne, che non ha rilasciato dichiarazioni. Numerosi i farmaci scaduti o irregolarmente conservati che venivano somministrati agli ospiti, tutti paganti somme che vanno dai 1.400 ai 2mila euro mensili. Sgomberata immediatamente la struttura, che è stata subito sequestrata. I 26 ospiti sono ora in altre strutture, ospedali (Magliano Sabina e Rieti) o presso i congiunti. Nel corso delle operazioni, è giunta sul posto anche la legale responsabile della casa di riposo, alla quale i carabinieri hanno affidato la struttura in custodia giudiziale. La Procura di Rieti sta valutando la posizione dei responsabili e, contemporaneamente, si attendono i provvedimenti delle autorità sanitarie e amministrative.

Red/Gtz

© riproduzione riservata