Martedì 19 Gennaio 2010

Craxi/ Schifani: Vittima sacrificale, pagò più di chiunque

Roma, 19 gen. (Apcom) - Bettino Craxi fu la "vittima sacrificale" offerta per risolvere una crisi "morale e istituzionale" che riguardò "l'intero sistema politico". Il presidente del Senato, Renato Schifani, lo dice durante un convegno sulla 'Attualità del pensiero politico di Bettino Craxi', organizzato in occasione del decimo anniversario della morte del leader socialista. "A ciascuno di noi - dice Schifani - il compito di riflettere su Craxi e su una stagione drammatica che non ha consentito di valutare con serena obiettività comportamenti diffusi, non solo nelle responsabilità personali". Secondo il presidente del Senato "per Craxi non ci furono sconti. Ha pagato più di ogni altro colpe che erano di un intero sistema politico". In Senato la commemorazione di Bettino Craxi vedrà anche una relazione di Stefania Craxi sul tema "Attualità del pensiero politico" del padre. Sulla vicenda Craxi e sulle polemiche legate alle numerose commemorazioni di questi giorni ha messo una parola determinante ieri il capo dello Stato con la lettera inviata alla vedova Anna. Giorgio Napolitano ha ricordato l'attività politica di Craxi invitando a un giudizio "sereno" per quanto "non acritico" dall'esponente socialista, mettendo in guardia da "rimozioni e distorsioni" che lo Stato non si può permettere, osservando che Craxi pagò "con una durezza senza eguali" le responsabilità che gli furono attribuite per i fenomeni degenerativi del sistema politico. Quello stesso sistema "che è ancora in attesa di riforme che soddisfino le esigenze" esemplificate nella vicenda di Craxi. Comunque, ha osservato Napolitano, Craxi pur tra "luci ed ombre" ha lasciato "un'impronta incancellabile" nella storia italiana. Sulla Stampa, oggi l'ex procuratore Francesco Saverio Borrelli assicura, "non è una bacchettata al pool di Mani Pulite". E critico con l'ex compagno di partito Napolitano è anche, in una seconda intervista, lo storico dirigente del Pci Pietro Ingrao: "Sinceramente io di luci nell'agire di Craxi non ne ho mai viste".

Adm-Luc/Sar

© riproduzione riservata