Venerdì 29 Gennaio 2010

Giustizia/ Carbone: Italia dietro Gabon e Angola, siamo ultimi

Roma, 29 gen. (Apcom) - Il primo presidente della Cassazione, Vincenzo Carbone, durante l'inaugurazione dell'Anno Giudiziario denuncia il deficit dell'Italia in materia di giustizia, definendola 'fanalino di coda' deli paesi civili. Secondo il rapporto della Banca mondiale, cita il presidente, l'Italia "resta al 156esimo posto nella classifica di 181 paesi presi in esame. L'Italia, quindi, "non appare in alcuna posizione competitiva al pari degli altri paesi europei", che si collocano nei primi 50 posti della classifica, ma il nostro Paese è superato anche da stati quali "Angola, Gabon, Sao Tomè e Guinea". "In questo ultimo anno tutte le nazioni europee hanno registrato lievi progressi mentre in Italia - annota Carbone - occorrono ancora 1.210 giorni per recuperare un credito, con un costo corrispondente quasi al 30% del debito azionato".

Gic/Nav

© riproduzione riservata