Martedì 02 Febbraio 2010

Goldman Sachs/Sfida Obama: all'Ad in arrivo bonus da 100 mln usd

New York, 2 feb. (Apcom) - Goldman Sachs potrebbe assegnare a Lloyd Blankfein, il suo amministratore delegato, un bonus di 100 milioni di dollari, sfidando apertamente Barack Obama, che aveva chiesto alle banche di moderare i premi di fine anno ai dirigenti. Lo hanno rivelato indiscrezioni raccolte dal quotidiano inglese The Times durante il World Economic Forum, il vertice economico che si è tenuto la scorsa settimana a Davos, in Svizzera. "Vedremo Llyod farsi beffe di Obama", ha detto uno dei banchieri presenti al vertice. La scorsa settimana, il presidente Obama ha definito i super bonus pagati ai dirigenti delle banche "scandalosi" e "irresponsabili". Nel 2007, Blankfein ha guadagnato 67,9 milioni di dollari, il premio più alto di sempre. E quest'anno Goldman ha chiuso con profitti record: 1,8 miliardi di dollari in più rispetto al 2007. La performance darebbe il pretesto alla banca di pagare il suo amministratore delegato ancora di più, fino a 100 milioni di dollari, anche se i compensi saranno assegnati in azioni vincolate e non in contanti. Lucas van Praag, uno dei portavoce di Goldman Sanchs, ha risposto così alle indiscrezioni del quotidiano inglese: "Anche se il consiglio di amministrazione non ha ancora deciso i compensi per i manager, l'idea che a Blankfein vada un bonus di 100 milioni di dollari è assolutamente insensata". Entro la fine del mese, Goldman dovrà comunicare alla Securities and Exchange Commission, la Consob americana, il valore dei bonus concessi ai suoi 5 maggiori dirigenti.

Aqu

© riproduzione riservata