Venerdì 05 Febbraio 2010

Fiat/ Montezemolo: Con governo rapporto positivo, di dialogo

Roma, 5 feb. (Apcom) - Tra Fiat e il governo "c'è un rapporto molto chiaro e molto positivo, di dialogo e di confronto, così come deve essere". E' quanto ha dichiarato il presidente di Fiat, Luca Cordero di Montezemolo, a margine dell'inaugurazione dell'anno accademico della Luiss. Per Montezemolo "le scelte industriali che servono a mantenere competitive un'azienda non potranno essere disgiunte dal problema di farsi carico delle famiglie e delle persone". Un chiaro riferimento alla vicenda del punto industriale siciliano di termini Imerese, che la Fiat intende chiudere. Ieri, il nodo del rinnovo degli eco-incentivi scaduti a fine 2009 è stato al centro del confronto tra Fiat e governo sul futuro di Termini Imerese. Il governo ha sostanzialmente indicato che ripristinerà gli incentivi se la Fiat prometterà occupazione, una posizione che aveva ovviamente trovato l'appoggio del sindacato. Ma Sergio Marchionne, l'ad Fiat, ieri ha tagliato la testa al toro spiegando che se il governo non li rinnova, per Fiat va bene lo stesso. In una intervista al Corriere della Sera, il leader della Cgil Guglielmo Epifani, parla del 2010 prevedendo un "anno orribile per l'occupazione". Alla Fiat che afferma che si farà carico dei costi sociali di Termini Imerese, dice "si dovrebbe fare più produzione, non aumentare i costi sociali". Il Lingotto "ragiona sul crollo del mercato del 2010 ma cosa succede nel 2012 non lo sa nessuno. Suggerisco un po' di prudenza".

Aqu

© riproduzione riservata