Venerdì 05 Febbraio 2010

Portogallo/ Bocciato piano tagli governo, rischio aumento debito

Lisbona, 5 feb. (Ap) - I partiti dell'opposizione in Portogallo hanno bocciato il piano di tagli proposto dal governo e hanno approvato un testo che consente alle regioni del paese di aumentare il loro debito. Il governo socialista ha fatto di tutto per opporsi alla proposta dell'opposizione, che mette fortemente a repentaglio la capacità del Portogallo di rispettare le promesse di riduzione del deficit. Il voto di oggi rischia di scuotere ulteriormente i mercati finanziari mondiali, dopo il tonfo di ieri delle borse di Madrid e di Lisbona. Anche oggi i listini hanno ceduto terreno per via della crisi europea del debito, col timore che la crisi greca contagi anche la penisola iberica. Ieri il ministro degli Affari parlamentari, Jorge Lacao, ha messo in guardia contro le "conseguenze politiche gravi" dell'approvazione della proposta dell'opposizione. "Ovviamente questo pone un problema di governance, in un momento in cui è assolutamente necessario per lo Stato dimostrare che è impegnato a imporre una disciplina sui conti pubblici", ha spegato.

Mar

© riproduzione riservata