Mercoledì 10 Febbraio 2010

Nba/ Regular season: Gallinari si fa male e Knicks ko... -2-

Denver (Usa), 10 feb. (Ap) - Travolgendo per 127-91 i Dallas Mavericks, i Denver Nuggets hanno mostrato importanti credenziali per la corsa alla Western Conference. Vittoria dei Nuggets firmata dai 19 punti di Carmelo Anthony, tornato in campo dopo otto partite di stop per l'infortunio alla caviglia, e dai 21 di Nene. A Dallas non sono bastati i 17 punti di Dirk Nowitzki. Bel colpo invece per gli Oklahoma City Thunder, passati 89-77 sul parquet dei Portland Trail Blazers con 33 punti e 11 rimbalzi di Kevin Durant, per la venticinquesima partita di fila autore di più di 25 punti (la striscia più lunga da quando Allen Iverson arrivò a 27 partite nella stagione 2000-01), e con 17 punti di Jeff Green. Per i Blazers, 22 punti di Andre Miller. Con 28 punti di Jamal Crawford (4 triple nell'ultimo quarto), gli Atlanta Hawks sono invece passati per 108-94 in casa dei Memphis Grizzlies. Importante anche il contributo da 17 punti di Josh Smith, con gli Hawks ora a -1 da Orlando nella lotta per il comando in Southeast Division. Nona vittoria di fila poi per gli Utah Jazz, passati per 109-99 in casa dei Los Angeles Clippers con 34 punti e 14 rimbalzi di Carlos Boozer e 13 punti e 11 assist di Deron Williams. ai Clippers non sono bastati i 19 punti e 7 rimbalzi di Chris Kaman, per la prima volta chiamato all'All Star Game. Serie di cinque sconfitte interrotta invece per i Miami Heat, che hanno travolto 99-66 gli Houston Rockets con 17 punti e 7 assist di Dwyane Wade, rimasto per altro a riposo per l'intero ultimo quarto. E dodicesima vittoria di fila (striscia più lunga in assoluto di questa stagione) per i Cleveland Cavaliers, trascinati dai 32 punti e 11 assist di LeBron James al 104-97 contro i derelitti New Jersey Nets, nel match che metteva di fronte la migliore e la peggiore squadra della lega. Settima sconfitta consecutiva per i Nets nonostante i 24 punti di Courtney Lee. Vittorie interne poi anche per Charlotte Bobcats, 94-92 ai Washington Wizards grazie al decisivo canestro di Raymond Felton a 1"9 dalla sirena e all'errore di Antawn Jamison sul disperato tentativo avversario, e per Philadelphia 76ers, 119-97 ai Minnesota Timberwolves grazie al determinante contributo della panchina e dai 24 punti di Andre Iguodala e ai 21 di Elton Brand. Vittorie esterne infine per i Chicago Bulls, 109-101 contro gli Indiana Pacers con 23 punti e 11 rimbalzi di Luol Deng e 21 punti a testa di Derrick Rose e John Salmons, e per i Detroit Pistons, 93-81 ai Milwaukee Bucks con 18 punti a testa di Tayshaun Prince, Rodney Stuckey e Ben Gordon. (segue)

CAW

© riproduzione riservata