Mercoledì 17 Febbraio 2010

Iran/ Capo Stato Maggiore russo: Usa pronti a colpire Teheran

Mosca, 17 feb. (Apcom-Nuova Europa) - Gli Stati Uniti potrebbero sferrare un attacco contro l'Iran. Lo conferma il Capo di Stato Maggiore Generale delle forze armate russe, il generale Nikolai Makarov, dopo che ieri il generale Leonid Ivashov, 'falco' delle Forze armate di Mosca aveva dichiarato ad Apcom che gli Usa con Israele avrebbero intenzione di "colpire" l'Iran in un prossimo futuro, perchè sia Washington, sia Gerusalemme "non rispettano le norme di sicurezza mondiali" e "al Pentagono il piano è già pronto". Per Makarov "Gli Stati Uniti stanno attualmente conducendo due operazioni militari: in Afghanistan e in Iraq. Una terza sarebbe un disastro per loro. Così, come stanno affrontando i loro compiti in Iraq e in Afghanistan, potrebbero sferrare un attacco contro l'Iran", ha detto. "Le conseguenze di un tale attacco sarebbero orribili non solo per l'Iran, ma per la regione nel suo complesso", ha detto. La leadership russa è pronta all'adozione di misure necessarie per impedire questo", ha detto Makarov.Per ora tuttavia la posizione ufficiale della Russia sulle sanzioni contro l'Iran rimane invariata e testimonia la difficile partita diplomatica giocata tra i 'falchi' e le 'colombe' di Mosca: il presidente Dmitry Medvedev ha detto ieri in una riunione con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu che la Russia continua a "credere che l'Iran dovrebbe essere più attivo e offrire una più ampia cooperazione con l'AIEA e altri paesi, per fornire informazioni sul suo programma nucleare", ha detto la portavoce del presidente Timakova.

Cgi

© riproduzione riservata