Mercoledì 17 Febbraio 2010

Inchiesta G8/ Presto procedimento disciplinare per Achille Toro

Roma, 17 feb. (Apcom) - Dopo l'indagine a carico, a breve, per il procuratore aggiunto Achille Toro sarà avviato presto un procedimento disciplinare. Il magistrato è accusato di rivelazione del segreto di ufficio assieme al figlio Camillo (accusato anche di favoreggiamento personale) nell'ambito dell'inchiesta della procura di Firenze sul G8 alla Maddalena. Il sostituto procuratore generale della Corte di Cassazione, Ignazio Patrone, nell'ambito dei primi accertamenti preliminari avviati sulla base delle notizie riportate dagli organi di stampa, ha chiesto al procuratore capo di Roma, Giovanni Ferrara, una serie di informazioni con "assoluta urgenza" necessarie per la formazione del fascicolo. Patrone ha chiesto accertamenti sui principali atti di indagine (data di iscrizione del procedimento, il titolo dei reati, le persone indagate, i magistrati assegnatari e le attività svolte) compiuti a Roma con riferimento all'inchiesta sul G8 e, in particolare, a quello sul 'Salaria Sport Village' (al centro del fascicolo sui Mondiali di nuoto 'Roma 09') per il quale "potrebbe esservi stata una fuga di notizie circa il sequestro/dissequestro delle opere eseguite". Patrone ha sollecitato informazioni anche sulle date in cui si sono svolte le riunioni tra i pm romani e quelli di Firenze e sulla conferma delle notizie circa l'avvenuto abbandono da parte di Toro dal coordinamento dei reati contro la pubblica amministrazione. Dalla Cassazione si chiede anche se il procedimento romano fosse assegnato al gruppo di lavoro coordinato da Toro, se lo stesso abbia mai partecipato a riunioni in cui si è parlato di detta indagine, e se siano avvenuti accessi al registro generale di piazzale Clodio, sullo stato del procedimento tra il giugno 2009 e il gennaio 2010 "quando - ha sottolineato Patrone - alcune delle persone sottoposte alle indagini a Firenze, secondo il gip Rosario Lupo, appaiono in grado di muoversi anche all'interno degli uffici giudiziari romani al fine di avere informazioni sui processi che possono interessare loro".

Nav

© riproduzione riservata