Sabato 20 Febbraio 2010

Calcio/ Bologna-Juve, Zaccheroni: Presa solo boccata d'ossigeno

Roma, 20 feb. (Apcom) - Rialzata la testa domenica scorsa grazie al contestato 3-2 al Genoa, proseguito il discorso con l'importante vittoria per 2-1 in casa dell'Ajx nell'andata dei sedicesimi di Europa League, Alberto Zaccheroni cerca comunque di fa capire alla sua Juventus che per ora si è presa "solo una boccata di ossigeno" e che per potersi considerare guarita, la squadra dovrà "tenere bene a mente questo concetto". A cominciare dalla partita di domani in casa del Bologna per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A. "Andiamo ad affrontare una squadra reduce da tre partite fuori casa, nelle quali ha vinto con Bari, Fiorentina e Livorno, ha pareggiato con il Chievo a Verona e in casa con il Milan", ha osservato l'allenatore bianconero in conferenza stampa. "Franco Colomba è arrivato in corsa ed è stato bravissimo a capire subito l'organico a disposizione. Senza fronzoli ha cercato di sfruttare al meglio le caratteristiche dei giocatori a disposizione, focalizzando subito l'obiettivo e ottenendo la disponibilità della squadra e i risultati. Io sono appena arrivato e non ho ancora dato una cultura di squadra, non è ancora assodata". La Juve comunque comincia a piacere al suo nuovo allenatore. "La caratteristica che più mi piaciuta di più di questo gruppo finora è la compattezza", ha detto Zaccheroni. "Si tengono per mano, giocano da squadra e non da singoli. Ma io non sogno, mi do delle priorità: la prima è riavere nelle migliori condizioni Amauri, Del Piero, Trezeguet, Camoranesi, Grygera e altri, riuscire a mettere in forma tutti i giocatori a disposizione per poter scegliere chi sta meglio. Non amo mettere in campo giocatori non al meglio".

CAW

© riproduzione riservata