Sabato 20 Febbraio 2010

Fiat/ Marchionne al Ft: Non ho intenzione di fallire con Chrysler

Roma, 20 feb. (Apcom) - "Non ho alcuna intenzione di fallire". L'amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, risponde così, in un'intervista al 'Financial Times', sul rilancio di Chrysler. Parlando a Detroit con l'editorialista del quotidiano, John Reed, Marchionne la definisce una questione di "reputazione, di credibilità. Voglio dire: Abbiamo messo tutto in gioco, compreso me stesso". L'amministratore delegato del lingotto e di Chrysler riconosce inoltre l'appoggio ricevuto da Nancy Pelosi, la speaker della Camera Usa, di origini italiane: "non saremmo qui se lei e il Congresso non avessero deciso di appoggiare la nostra proposta. E' stata una decisione decisamente coraggiosa da parte loro". Nell'intervista il numero uno del Lingotto conferma la sua previsione di una 'selezione' darwiniana dei costruttori automobilistici mondiali, che dagli attuali 12 si dimezzeranno. E la Fiat, afferma, sarà uno dei gruppi che sopravviveranno insieme a una Chrysler ringiovanita. "Sono fiducioso che ce la faremo. La prova è nel pudding. Non so se la chiarezza e l'ambizione debbano essere puniti. Bisognerebbe lasciare il beneficio del dubbio".

Cos/

© riproduzione riservata