Sabato 20 Febbraio 2010

Incidenti montagna/ Forestale:rischio valanghe marcato,attenzione

Roma, 20 feb. (Apcom) - Resta alta l'attenzione a causa pericolo valanghe su tutto l'Arco alpino e sull'Appennino in seguito all`aumento delle temperature massime e minime ed alle precipitazioni nevose e piovose che hanno interessato le Alpi e tutto l`arco appenninico nelle ultime 24-48 ore. Lo spiega il corpo forestale dello Stato, sottolineando che le piogge e le nevicate degli ultimi giorni hanno determinato un appesantimento dello strato superficiale della copertura nevosa, fino a raggiungere i 600 kg per metro cubo, che tende a bagnarsi e a perdere di coesione. Le condizioni del manto nevoso instabile associate alla scarsa visibilità, dovuta alle perturbazioni in atto e dal vento localmente forte e alla presenza negli strati sottostanti di neve non legata accumulata dal vento, favoriscono una attività diffusa di valanghe spontanee sull`arco alpino e appenninico con una forte possibilità di distacco di slavine anche in seguito al passaggio di un singolo escursionista. Il pericolo è maggiore nelle ore centrali e più calde della giornata. Attualmente, quindi, si registra un pericolo valanghe marcato 3 diffuso su tutto l'arco alpino e nelle alte quote dell'Appennino. Proprio per questo il Corpo forestale dello Stato sconsiglia le uscite fuori pista e raccomanda agli sciatori di moderare la velocità o di fermarsi in caso di scarsa visibilità per evitare di perdere l`orientamento e trovarsi in fuori pista.

Red/Apa

© riproduzione riservata