Martedì 23 Febbraio 2010

Usa-Russia/ Clinton: Mosca cooperi più strettamente con la Nato

Washington, 23 feb. (Apcom) - Il Segretario di Stato americano Hillary Clinton ha chiesto alla Russia di cooperare più strettamente con la Nato, sottolineando come l'Alleanza non rappresenti alcuna minaccia per Mosca, ma anzi ne condivida numerosi obbiettivi di difesa comune. "Se la Russia deve affrontare delle minacce alla propria sicurezza, la Nato non ne fa certamente parte: noi vogliamo una relazione fra Nato e Russia che sia di cooperazione e che produca dei risultati concreti", ha dichiarato Clinton in conferenza stampa, definendo "idee costruttive" le proposte russe di varare dei nuovi Trattati di sicurezza in Europa e bilaterale con l'Alleanza. Il Segretario di Stato ha però sottolineato come le struttre già esistenti - come l'Osce e il Consiglio Nato-Russia - costitusicano già degli strumenti efficaci. La minaccia della Nato fa parte della dottrina ufficiale militare russa, pubblicata all'inizio di febbraio: dottrina criticata dal Segretario generale dell'Alleanza, Anders Fogh Rassmussen, che ha ribadito come la Nato non sia "un nemico della Russia, né la Nato abbia la minima intenzione di attaccarla". Clinton ha infine ribadito che la Nato continuerà a "lasciare la porta aperta a dei nuovi membri", e alla domanda se la Russia potrebbe un giorno entrare a farne parte ha replicato: "Posso immaginarlo, ma non sono sicura che possano i russi". (fonte Afp)

Mgi

© riproduzione riservata