Martedì 23 Febbraio 2010

Calabria/ Sequestrati nel porto Gioia Tauro 100 kg coca

Roma, 23 feb. (Apcom) - Maxi sequestro di droga nel porto di Gioia Tauro: i carabinieri hanno intercettato oltre 100 chili di cocaina nascosti in mezzo a un carico di legno proveniente dal Paraguay. La droga è stat rilevata attraverso il silhouette scanner: era 'incastonata' nei listelli di legno e i militari per recuperarla hanno dovuto sezionare 5mila listelli, in tutto 1547 panetti per oltre 100 chilogrammi di cocaina purissima per un valore di circa 80 milioni di Euro. L'operazione, coordinata dalla procura della Repubblica di Palmi, è stata condotta dai carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria e dai funzionari dell'ufficio delle dogane di Gioia Tauro, ed è il frutto della intensa attività di monitoraggio delle merci provenienti dal Sud America. Determinante - spiegano i militari - il "silhouette scan mobile", un apparecchio che consente di rilevare la presenza all'interno dei contenitori sbarcati dalle navi trans-oceaniche, di materiali con caratteristiche fisiche non omogenee a quelle del carico dichiarato. La droga, infatti, era stata abilmente nascosta all'interno di piccole intercapedini ricavate all'interno dei listelli di legno costituenti il carico. I nascondigli erano stati poi resi invisibili con la finitura e la lucidatura del legno. Per estrarre la cocaina i carabinieri ed i doganieri hanno dovuto sezionare uno ad uno tutti i circa 5.000 listelli di legno. Al termine delle operazioni, i militari dell'arma ed i funzionari della dogana, hanno trovato 1547 panetti contenenti circa 100 chilogrammi di cocaina purissima per un valore di circa 80 milioni di euro.

Red/Gtu

© riproduzione riservata