Mercoledì 24 Febbraio 2010

Scuola/Ghigliottina in piazza Montecitorio per 'tagliare'disabili

Roma, 24 feb. (Apcom) - Una ghiglottina alta tre metri per la scuola, o meglio per 'decapitare' i disabili a cui i tagli scolastici hanno ridotto il sostegno, questa mattina in piazza Montecitorio. Due boia incappacciuti hanno condotto al patibolo diverse 'vittime' delle disabilità e dei tagli alla scuola, in una protesta simbolica davanti al palazzo del Parlamento,intitolata "l'ultimo taglio: la politica condanna i disabili". E che ha richiamato la curiosità e l'interesse anche di diversi esponenti politici. A far visita alla ghigliottina e ai 'ghigliottinati' della scuola italiana, fra gli altri, il Vicepresidente Udc della Camera Rocco Buttiglione e l'ex segretario Ds Piero Fassino che hanno espresso il loro sostehbo alle iniziative a difesa dei diritti per le disabilità. "Analogamente a quanto accade nella nostra società - hanno spiegato gli organizzatori - oggi eseguiamo sulla pubblica piazza le condanne dei disabili" comminate dai tagli alla scuola. "In nome della politica italiana - sono le motivazioni delle esecuzioni in mostra al fianco del patibolo- io ti condanno. Ti condanno a non avere insegnanti di sostegno specializzati. Ti condanno alla mancanza di continuità didattica. Ti condanno ad avere dirigenti scolastici e insegnanti incompetenti e non aggiornati.Ti condanno alle barriere architettoniche che ti impediscono di frequentare la scuola . Ti condanno a non avere l'assistenza igienica di cui avresti bisogno. Ti condanno all'assenza di strutture in cui crescere e vivere. Infine, in nome della Politica Italiana, ti condanno ad essere dimenticato. E dunque a non esserci più".

Red/Tor

© riproduzione riservata