Domenica 28 Febbraio 2010

Abruzzo/ Rivolta carriole, manifestanti entrano in zona rossa

L'Aquila,28 feb. (Apcom) - Sono circa mille gli aquilani che si sono radunati questa mattina in piazza Duomo, a L'Aquila, per dare vita alla "Rivolta delle carriole", manifestazione indetta dai comitati cittadini per sollecitare la rimozione delle oltre 4 milioni di tonnellate di macerie che ancora intasano il centro storico della cittadina abruzzese, colpita dal sisma del 6 aprile scorso. Ai manifestanti, dopo qualche attimo di tensione con le forze dell'ordine, è stato consentito di entrare in zona rossa, in gruppi da cinquanta con pale e carriole, per poter rimuovere i cumuli di macerie di piazza Palazzo, teatro anche della manifestazione della settimana scorsa. Le macerie saranno poi differenziate tra materiale recuperabile per la ricostruzione ulteriormente diviso per tipologia, e materiale da smaltire. Presenti alla manifestazione anche il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente, la presidente della Provincia Stefania Pezzopane, il parlamentare Pd Giovanni Lolli, tra i primi firmatari di una raccolta firme, in corso durante la manifestazione e che chiede una tassa di scopo per garantire fondi certi per la ricostruzione. Il sindaco Cialente ha annunciato un importante incontro al ministero dell'Ambiente, in agenda mercoledi prossimo, e finalizzato ad ottenere una modifica immediata delle norme europee troppo stringenti che regolano la rimozione e lo smaltimento delle macerie.

Xfi/Cro

© riproduzione riservata