Regionali/ Governo mette in campo dl interpretativo, Colle valuta

Regionali/ Governo mette in campo dl interpretativo, Colle valuta Ieri frenata su decreto proroga-termini. Cdm alle 18

Regionali/ Governo mette in campo dl interpretativo, Colle valuta
Roma, 5 mar. (Apcom) - La soluzione al caos liste del Pdl in Lazio e Lombardia potrebbe essere quella del decreto interpretativo. E' questa l'ipotesi su cui si sta muovendo il governo, come spiega il ministro della Difesa, Ignazio La Russa. Il provvedimento dovrebbe essere esaminato durante il Consiglio dei ministri convocato per le 18.L'ipotesi sarebbe peraltro al centro di contatti ancora in corso tra gli uffici tecnici di palazzo Chigi e il Quirinale. Nell'incontro di ieri sera con Napolitano, secondo quanto viene confermato da fonti di governo, il presidente del Consiglio avrebbe caldeggiato la proposta di un decreto che prorogasse i termini della presentazione delle liste il tempo necessario per permettere al Pdl di correre in tutte le Regioni. Anche perché, sarebbe stato il suo ragionamento, ci si poteva basare sul precedente del '95 quando, presidente Scalfaro e premier Dini, fu varato un dl che spostò la scadenza dei termini per la presentazione delle liste di circa 48 ore.Su questa ipotesi, tuttavia, sarebbe arrivata una netta frenata del Quirinale, legata alla mancanza di sintonia con le forze di opposizione e al fatto che sui precedenti occorre valutare la 'compatibilità' con la situazione attuale. Da qui il tentativo dell'esecutivo di valutare altre strade. Per il Colle sarebbe ben altra cosa un provvedimento interpretativo. Non si modificherebbe la legge, ma si potrebbe appunto interpretare la norma sui termini di scadenza e sulla presenza per il deposito delle liste. Il governo, comunque, non sembra intenzionato ad attendere il pronunciamento del Tar sul ricorso per il listino di Formigoni in Lombardia e per la lista Pdl nel Lazio. "Aspetta e spera, che poi si avvera" scherza infatti La Russa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA