8 marzo/ Save the Children:ogni minuto 1 donna muore per il parto

8 marzo/ Save the Children:ogni minuto 1 donna muore per il parto O per cause legate maternità, in Italia 3 morti ogni 100mila bebè

8 marzo/ Save the Children:ogni minuto 1 donna muore per il parto
Roma, 5 mar. (Apcom) - A tre giorni dalla Festa della donna, Save the Children denuncia che "ogni minuto una donna muore per cause legate a gravidanza o parto". E' di appena un punto percentuale annuo - scrive l'ong in un comunicato - la diminuzione del tasso di mortalità materna nel mondo.Sono "536.000 le donne che ogni anno muoiono durante la gravidanza o il parto, pari a una donna al minuto", secondo Save the Children. Circa il 99% di tali morti avviene in paesi in via di sviluppo, con l`Africa sub-sahariana che detiene il primato di oltre metà delle morti - 270mila - pari a 900 mamme che perdono la vita ogni 100mila bambini che nascono. Numeri altissimi, cento volte superiori a quelli dei paesi industrializzati, dove la media delle morti materne è di 9 ogni 100mila neonati.In Italia la media scende a tre, anche se il nostro paese si "avvicina" ad alcuni paesi a più basso reddito per il numero ancora esiguo di donne che fanno ricorso alla contraccezione."Non ci sarà parità di diritti fra uomo e donna finché tante donne non vedranno adeguatamente tutelata la loro salute e continueranno a morire in coincidenza con quello che dovrebbe essere uno dei momenti più lieti della loro vita, la gravidanza o il parto", afferma Francesco Aureli, Responsabile Advocacy e Policy di Save the Children Italia, alla vigilia della Giornata Internazionale della Donna, quest`anno sul tema "Uguali diritti, uguali opportunità: Progresso per tutti"("Equal rights, equal opportunities: Progress for all")."La morte materna non è solo un indicatore negativo delle inadeguate condizioni di salute delle donne ma ha un impatto diretto anche sulla sopravvivenza e benessere dei bambini e su quello di un`intera comunità. E` infatti dimostrato che all`aumentare della mortalità materna corrisponde un aumento della mortalità infantile così come c`è un nesso diretto fra il benessere della donna e il progresso economico e sociale di un paese. Garantire il diritto alla salute delle donne significa dunque garantire più diritti per tutti, come recita il tema di questa giornata internazionale della donna".

© RIPRODUZIONE RISERVATA