Venerdì 12 Marzo 2010

Francia/ Sarkozy: dopo riforma pensioni, "nuova tappa politica"

Roma, 12 mar. (Apcom) - Nicolas Sarkozy annuncia una "nuova tappa politica" dopo la riforma delle pensioni e nuove iniziative sul tema dell'identità nazionale. A queste seguirà una "fase di riflessione", nel secondo semestre 2011, subito prima della nuova campagna per le presidenziali 2012. Questa la tabella di marcia illustrata dal capo di stato francese in una lunga intervista al supplemento settimanale di Le Figaro (quotidiano vicino al governo, ndr.), quando mancano due giorni al primo turno delle regionali. E sull'esito dello scrutinio, Sarkozy taglia corto: "Sarò molto attento a quello che diranno i francesi", ma "il voto del 14 e 21 marzo è uno scrutinio regionale, le sue conseguenze quindi saranno regionali". Per quanto riguarda il tema delle pensioni, argomento di massima attualità in Francia, il capo di stato ha annunciato che l'esecutivo presenterà una bozza da discutere in Parlamento a settembre, al termine delle consultazioni con sindacati e parti sociali. Sarkozy ha ricordato il suo impegno: la riforma riguarderà i 21 milioni di dipendenti del settore privato e i 5 milioni di quello pubblico, senza discriminazioni tra i due per quel che riguarda l'età pensionabile. Sull'identità nazionale - un dibattito interrotto alla vigilia delle regionali - Nicolas Sarkozy promette "misure importanti" che saranno annunciate ad aprile. Citando la frase di Claude Lévi-Strauss "l'identità non è una patologia", il presidente ha detto di ritenere utile per il sentimento di unità nazionale del Paese "riflettere insieme su quali direzioni vuole andare la nostra nazione, quale il suo progetto, quali i valori".

Fcs

© riproduzione riservata