Venerdì 12 Marzo 2010

Ue/ Germania,Schaeuble: Fme con dure sanzioni su disciplina conti

Roma, 12 mar. (Apcom) - Il ministro delle Finanze della Germania torna a promuovere la creazione di un Fondo monetario europeo, ma allo stesso tempo insiste anche sulla necessità di prevedere drastiche sanzioni a carico dei paesi dell'area euro che sgarrano sulla disciplina di bilancio. Fino a sospendere "per un anno" intero i loro diritti di voto in seno alle istituzioni europee, afferma Wolfgang Schaueble, in un articolo pubblicato sul Financial Times. E niente fondi europei a chi accusa un deficit di bilancio eccessivo, aggiunge. Il dibattito sull'ipotesi di un Fme, istituzione che sarebbe deputata a 'salvare' i paesi Ue e dell'area euro in dissesto sui conti, e che al momento manca nell'armamentario europeo, è stato innescato dal caso della Grecia. Secondo Schaueble la penisola ellenica si trova davanti a un "bivio", ma il suo caso deve anche richiamare l'attenzione sulla generale architettura delle istituzioni europee. La vigilanza sulla condotta delle politiche economiche è stata insufficiente", rileva il ministro tedesco. "Dobbiamo usare in maniera più determinata gli strumenti disponibili". E "da adesso in poi - aggiunge - i paesi in deficit eccessivo non dovrebbero ricevere fondi europei se non risparmiano a sufficienza". La creazione di un Fme sarebbe necessaria perché in un area valutaria unificata, secondo Schaueble, sarebbe inappropriato far ricorso agli aiuti dell'Fmi di Washington. Ma accanto a questa nuova istituzione vanno previste "strette condizioni e un prezzo proibitivo affinché venga utilizzata solo nelle vere emergenze, che creano rischi alla stabilità di tutta l'area euro".

Voz

© riproduzione riservata