Sabato 13 Marzo 2010

Pakistan/ Attentato kamikaze in valle Swat, 13 morti

Islamabad, 13 mar. (Ap) - Sono almeno tredici le vittime di un attentato suicida compiuto questa mattina a Saidu Sharif, capitale amministrativa della Valle di Swat, nel nordovest del Pakistan: lo hanno confermato fonti della polizia locale. Tra le vittime figurano due agenti e un soldato pachistano. Almeno 52 persone sono rimaste ferite. Il kamikaze su un risciò motorizzato ha forzato un posto di blocco dell'esercito e della polizia, poi si è fatto saltare in aria. La polizia ha isolato l'intera area, tutte le attività commerciali e i mercati cittadini sono stati chiusi. "Una ventina di veicoli sono stati danneggiati dall'esplosione. Il kamikaze aveva con sé circa 15 chilogrammi di esplosivo", ha precisato il responsabile della sicurezza locale. L'attacco è stato compiuto all'indomani del duplice attentato kamikaze a Lahore, che ha fatto 45 morti e 134 feriti, e quattro giorni dopo una simile operazione dei talebani e di al Qaida che aveva provocato la morte di 15 persone. L'esercito pachistano ha lanciato una vasta offensiva nella Valle di Swat all'inizio del 2009, dopo il fallimento dei negoziati con i talebani locali che, all'epoca, ne controllavano una grossa fetta. A metà dell'anno scorso l'esercito è riuscito a rinconquistare gran parte del territorio, ma continauno gli attacchi e gli attentati sporadici.

Fcs/Coa

© riproduzione riservata