Lunedì 15 Marzo 2010

Polanski/ La moglie ottimista su esito felice vicenda giudiziaria

Varsavia (Polonia), 15 mar. (Ap) - Emmanuelle Seigner, moglie di Roman Polanski, è convinta che la vicenda giudiziaria in cui è coinvolto il marito da quasi 33 anni si risolverà positivamente e in tempi brevi. La 43enne attrice e cantante francese lo ha detto in una intervista che sarà trasmessa oggi sulla polacca TVN24. Prima della sua messa in onda, l'emittente ha ne ha anticipato alcuni stralci. Il caso di mio marito sarà "presto risolto e per il meglio" ha detto la cantante prima di aggiungere: "i momenti più duri ce li siamo ormai buttati alle spalle". La nostra vita "non è ideale ma va bene perché Polanski è a casa e può vedere i suoi due figli", Morgane e Elvis, ha concluso la Seigner che è in Polonia per promuovere il suo nuovo album. Il 76enne Polanski, arrestato in Svizzera il 26 settembre scorso, è ricercato dalla giustizia statunitense per violenza carnale su una minorenne, reato commesso nel 1977. Attualmente il regista è agli arresti domiciliari nella sua casa nella località elvetica di Gstaad in attesa di una decisione definitiva da parte della magistratura svizzera in merito alla sua estradizione negli Stati Uniti.

Ihr

© riproduzione riservata