Martedì 23 Marzo 2010

Hitler auspicava "relazioni cordiali" con la Gran Bretagna

Roma, 23 mar. (Apcom) - All'inizio degli anni trenta, Adolf Hitler auspicava una "relazione autenticamente cordiale" con la Gran Bretagna. Così si legge in una lettera indirizzata dal leader nazista (sarebbe andato al potere due anni dopo) al giornalista britannico Sefton Delmer che sarà messa all'asta oggi a Londra. Nella lettera Hitler si augura una svolta nelle relazioni tra i due paesi dopo "L'infelice psicosi-bellica" innescata dal primo conflitto mondialee dice che "io e il mio movimento desideriamo con forza una relazione autenticamente cordiale tra i nostri due popoli". Per lo storico Andrew Roberts, intervistato dalla Cnn, niente di strano: la lettera, dice è un classico esempio della tattica di Hitler che ha sempre cercato di blandire le democrazie occidentali in modo da poter avere mano libera. Delmer, all'epoca della lettera, era il corrispondente da Berlino del Daily Express. È considerato il primo giornalista britannico ad aver intervistato Hitler.

VGP

© riproduzione riservata