Martedì 23 Marzo 2010

Calcio/ Leonardo: La voglia c'é, Milan può sprintare con l'Inter

Roma, 23 mar. (Apcom) - Per pensare di poter "superare" l'Inter e poi "mantenere" eventualmente la prima posizione, con 9 partite ancora da giocare prima della fine del campionato di Serie A e con 27 punti in palio, "ma saranno tutte decisive anche per tutte le nostre avversarie", secondo Leonardo al Milan "servono tante cose", ma quella fondamentale "è la voglia". Caratteristica che però secondo il tecnico rossonero la sua squadra ha. "Tutti i giocatori si stanno superando in ogni partita", ha detto oggi Leonardo nella conferenza stampa tenuta alla vigilia di Parma-Milan, match della trentesima giornata del campionato di Serie A. "Affronteremo 9 partite tirate, ma io ho sempre pensato che con tutto a disposizione questa squadra avrebbe potuto dire la sua e ancora abbiamo questa possibilità", ha detto Leonardo. In fondo, l'Inter è solo un punto avanti: "Trovarci in questa situazione ci rende felici, ricordando quello che era accaduto all'inizio è una grande cosa. Ma la valutiamo tranquillamente e la squadra è molto concentrata sul nostro gioco e sull'avversario, a prescindere di quello che accade agli altri". Il problema, però è che il suo Milan ha perso pezzi importanti per infortunio come David Beckham, Alessandro Nesta e Alexandre Pato su tutti. "Capita a tutte le squadre con il calcio che si gioca oggi, le esigenze sono grandi e gli infortuni ci sono", ha detto il brasiliano. "E' però vero che non è facile gestire sono situazioni inaspettate e che poi arrivano quando i giocatori stanno bene, è capitato tante volte quest'anno. Pato? E' una ricaduta, ma si deve ancora valutare tutto e andare all'origine per capire entro quando possiamo riaverlo". Il Parma poi è squadra pericolosa, "specialmente in casa sua", ma il Milan deve cercare di non perdere il filo del gioco espresso ultimamente. "Noi dovremo giocare alla nostra maniera", ha detto Leonardo. "Lo abbiamo fatto a tratti anche con il Napoli, dobbiamo creare occasioni e capitalizzarle. Ma al di là della tattica, sono felice per lo spirito che si è visto sempre, si vede la voglia da parte di tutti".

CAW

© riproduzione riservata