Giovedì 01 Aprile 2010

Fisco/ Metà italiani dichiara meno di 15mila euro

Roma, 1 apr. (Apcom) - L'immagine di un'Italia spaccata e polarizzata emerge dalle statistiche delle dichiarazioni Irpef sull'anno 2008: la metà degli italiani dichiara al Fisco un reddito annuo non superiore a 15mila euro, e circa due terzi non più di 20mila euro. Circa l'1% dei dichiaranti, invece, supera i 100mila euro, e paga il 18% del totale dell'imposta. Il 52% del totale dell'imposta è pagato da quel 13% di contribuenti che dichiara redditi oltre i 35mila euro. Nel 2009, spiega il ministero dell'Economia, il numero dei contribuenti è stato pari a 41,8 milioni, +0,3% rispetto all'anno prima. Il reddito complessivo Irpef - sottolinea il Tesoro - è salito dell'1,3%, pari a 782,6 miliardi di euro, nonostante la flessione del Pil. Il reddito medio da lavoro dipendente è pari a 19.640 euro (+1,9%), quello da pensione a 13.940 euro (+3,7%), quello da partecipazione a 17.350 euro (-2,4%). I redditi d'impresa e da lavoro autonomo si attestano rispettivamente a 18.140 euro e a 38.890 euro. Il confronto omogeneo con le dichiarazioni sul 2007 "evidenzia" secondo il Tesoro, "per i redditi d'impresa una diminuzione dello 0,5%, che riflette l'andamento negativo dell'economia, e per i redditi da lavoro autonomo un incremento del 2,6%". Il dipertimento ne deduce che la crisi economica iniziata nella seconda metà del 2008 "mostra i suoi effetti nei confronti delle attività d'impresa, mentre non si evidenzia ancora nei confronti dei lavoratori autonomi".

Aqu

© riproduzione riservata