Domenica 11 Aprile 2010

M.O./ Haaretz:decine migliaia palestinesi a rischio deportazione

Roma, 11 apr. (Apcom) - Decine di migliaia di palestinesi della Cisgiordania rischiano la deportazione a partire dalla prossima settimana. Lo scrive oggi in apertura del suo sito il quotidiano israeliano Haaretz, ricordando che da domani entrerà in vigore un nuovo "dispositivo militare", destinato ad impedire infiltrazioni illegali, ma che potrebbe avere per conseguenza automatica l'incriminazione di migliaia di palestinesi e la loro conseguente deportazione. In base al nuovo dispositivo, tutti i palestinesi le cui carte d'identità sono state rilasciate dalla Striscia di Gaza - persone nate a Gaza e i loro figli nati in Cisgiordania - e tutti coloro nati in Cisgiordania o all'estero che però hanno perso per qualsiasi ragione il loro status di residenti, potrebbero essere costretti dai militari israeliani a lasciare la CIsgiordania; così come anche le mogli nate all'estero di palestinesi. Finora - precisa il quotidiano - questi gruppi di cittadini erano sottoposti alla giurisdizione civile, che aveva evitato in diverse occasioni la loro espulsione. Adesso la giurisdizione passa interamente nelle mani dei tribunali militari israeliani. Il nuovo dispositivo definisce come un "infiltrato" chiunque entri in Cisgiordania in modo illegale, ma anche "qualsiasi persona presente attualmente nell'area e non in possesso del permesso necessario".

Fcs

© riproduzione riservata