Lunedì 12 Aprile 2010

Donna fatta a pezzi a Teramo, arrestato presunto omicida

Roma, 12 apr. (Apcom) - I carabinieri di Teramo hanno fermato il presunto assassino di Adele Mazza, la 49enne tossicodipendente il cui corpo era stato trovato a pezzi lungo una scarpata nella periferia della città umbra: R.B., italiano, è stato arrestato - spiegano i militari che hanno condotto le indagini - alle 18 in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Teramo con l'accusa di omicidio volontario, vilipendio e occultamento di cadavere. Sono in corso altre indagini dei carabinieri della compagnia di Teramo in collaborazione con il Ris di Roma. Il corpo della donna venne trovato la sera di Pasquetta da un passante nella zona periferica di Teramo sud, vicino al palazzo dell'Inail, il cane che portava a passeggio aveva tirato fuori da due sacchi neri abbandonati in una scarpata due arti inferiori femminili. I militari hanno battuto la zona e nell'arco di 200 metri hanno trovato altri resti. Il corpo della donna era stato sezionato in maniera precisa e le varie parti separate e chiuse in sacchi diversi; in un altro sacco, i militari hanno ritrovato riposti gli abiti e gli effetti personali della donna. Poco lontano anche un carrello per la spesa, forse usato per il trasporto.

Gtu

© riproduzione riservata