Venerdì 23 Aprile 2010

Saviano: Non smetterò mai di denunciare la mafia

Roma, 23 apr. (Apcom) - Da Ginevra, dove ieri ha inaugurato la sesta Conferenza Mondiale dei giornalisti d'inchiesta, Roberto Saviano ha lanciato un appello: "Continuiamo a denunciare la mafia, perchè la mafia detesta la luce". L'autore di Gomorra trasmette al quotidiano elvetico Les Temps, che lo ha intervistato, le sue speranze, la sua disperazione e una lucida analisi della situazione italiana. Non credo che (Gomorra) sia un libro che sporchi l'immagine dell'Italia (...) - ha spiegato il giornalista napoletano, in riferimento alle accuse a lui dirette da Silvio Berlusconi - lo fanno molto di più lo scandalo della spazzatura o le esecuzioni in mezzo alle strade di Napoli. Non è murandosi nel silenzio che si aiuteranno gli italiani". Saviano riconosce al governo di "aver ottenuto qualche risultato (...) e di aver proceduto a numerosi arresti", ma ha commesso a suo parere "un grave errore, quello di dichiarare che le mafie erano state sconfitte".

AquFcs

© riproduzione riservata