Domenica 25 Aprile 2010

Austria/ Oggi si elegge nuovo presidente, Fischer favorito

Roma, 25 apr. (Apcom) - Un'elezione senza emozioni quella che oggi in Austria darà un volto al prossimo presidente del Paese. Fra i tre contendenti il grande favorito è il capo dello Stato uscente, Heinz Fischer. Al socialdemocratico contendono la poltrona la candidata dell'estrema destra, Barbara Rosenkranz, e il candidato cristiano-democratico, Rudolf Gehring. La riconferma di Heinz Fischer, 71 anni, per un secondo mandato di sei anni, è praticamente scontata: i sondaggi gli attribuiscono tra l'80 e l'82% dei voti. I riflettori però sono rimasti puntati nelle ultime settimane sulla 51enne signora Rosenkranz, grazie anche alle sue dichiarazioni estremiste e provocatorie. Il suo partito, la Fpoe, assieme all'altra formazione di estrema destra, la Bzoe, ha raccolto alle europee dell'anno scorso il 17,7% dei voti. Madre di 10 figli, tutti con nomi di tradizione rigorosamente germanica (tra cui Wolf-Lupo, Arne-Aquila, Hedda-Battaglia, Hildrun-Segreto), Barbara Rosenkranz dovrebbe ricevere intorno al 15% dei voti. Con posizioni fortemente anti-europeiste, Rosenkranz si è detta favorevole a una riforma della legge che vieta le attività neo-naziste e le opinioni negazioniste, giudicandole una forma di "libertà d'espressione". Un terzo candidato, Rudolf Gehring, 61 anni, leader del partito cristiano Cpoe, è accreditato del 5% delle preferenze: la sua campagna si è basata sulla difesa del diritto alla vita e contro l'aborto e la depravazione dei costumi. In Austria il presidente svolge un ruolo essenzialmente onorifico, ma è eletto direttamente dai cittadini.

Fcs-Bla

© riproduzione riservata