Lunedì 26 Aprile 2010

Italia-Russia/ Putin da Berlusconi, si discute di energia

Roma, 26 apr. (Apcom) - Vladimir Putin è arrivato ieri sera a Malpensa, accolto dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per una visita di lavoro di due giorni. Al centro dei colloqui, dossier internazionali, cooperazione bilaterale con particolare attenzione al settore dell'energia, scienza e cultura anche tramite il contributo russo alla ricostruzione dell'Aquila. "Nel corso della visita troverà seguito l'intenso dialogo politico che esiste tra i due capi di governo", ha riferito nei giorni scorsi una fonte del governo russo a Ria Novosti, sottolineando "la tradizionale atmosfera costruttiva e di mutua fiducia tra i due capi di Stato". In particolare, i colloqui verteranno su "progetti di ampia scala nel settore energetico e dell'alta tecnologia, che riflettono il carattere strategico dei rapporti tra Russia e Italia". Fra i temi del confronto ci sarà anche l'energia atomica. Con Putin arriveranno anche il vicepremier Igor Sechin e il ministro dell'Energia Igor Shmatko, figure chiave per il settore energetico russo. I colloqui si svolgeranno a Villa Gernetto, a Lesmo, dove Berlusconi offrirà oggi un pranzo in onore dell'ospite russo. A conclusione dell'incontro saranno firmati due accordi: un memorandum d'intesa per la collaborazione in vista della creazione in territorio russo di un reattore termonucleare sperimentale 'Ignitor' e un accordo per mettere in campo la collaborazione russa nella ricostruzione dell'Aquila. Mosca ha infatti adottato due gioielli aquilani da restaurare: Palazzo Ardinghelli e la Chiesa di San Gregorio Magno.

Mda

© riproduzione riservata