Lunedì 26 Aprile 2010

Grecia/ Commissione: Su aiuti c'è fronte comune Ue senza dissensi

Bruxelles, 26 apr. (Apcom) - Non ci sono contraddizioni in seno all'Ue sull'intervento del meccanismo misto Eurogruppo/Fmi per l'assistenza finanziaria alla Grecia: fra le dichiarazioni dei diversi ministri e responsabili europei, anzi, "c'è un fronte comune senza dissensi". Lo ha detto oggi a Bruxelles, rispondendo ai cronisti, il portavoce del commissario Ue agli Affari economici e monetari, Olli Rehn. Il portavoce, Amadeu Altafaj Tardio, ha insistito sul fatto che "c'è convergenza di analisi e di opinioni" fra i vari protagonisti della vicenda (Commissione, Eurogruppo, Bce ed Fmi), ha ripetuto che "tutte le parti sono in un meccanismo congiunto e nello stesso scenario" e ha aggiunto che "tutto sta andando in modo rapido ed efficace". Quanto al calendario delle decisioni attese, Altafaj ha detto che "non ci sono scadenze, ma una sequenza (di decisioni da prendere, ndr) che è descritta nel comunicato del'11 aprile" dell'eurogruppo". Il comunicato, in particolare, prevede che la definizione del programma pluriennale congiunto per il risanamento finanziario, a cui stanno lavorando la Commissione, la Bce, l'Fmi e le autorità di Atene, si svolga "in parallelo" all'azione degli Stati membri dell'euro per fornire assistenza alla Grecia.(segue)

Loc

© riproduzione riservata