Giovedì 29 Aprile 2010

M.O./ Hamas accusa l'Egitto: Gas nel tunnel, morti 4 palestinesi

Gaza, 29 apr. (Apcom) - Hamas accusa le forze di sicurezza egiziane di aver introdotto del gas tossico in un tunnel scavato sotto la frontiera tra l'Egitto e la Striscia di Gaza, uccidendo quattro palestinesi. Inizialmente era stato detto che i quattro erano morti per il crollo del tunnel, ma un responsabile di Hamas, parlando in condizione di anonimato, ha detto che gli agenti egiziani hanno riempito il tunnel con il gas utilizzato per disperdere le manifestazioni. Il ministero dell'Interno di Hamas - il gruppo estremista palestinese che controlla la Striscia di Gaza con la forza dal 2007 - ha precisato poco che il gas utilizzato nel tunnel era tossico. Oltre ai quattro morti, altri sei palestinesi sono rimasti feriti. Dall'Egitto non è giunto finora alcun commento. Secondo rappresentanti di Hamas, già in passato gli agenti egiziani avevano introdotto il gas nei tunnel, ma non c'erano mai stati morti prima di ora. Un responsabile del gruppo palestinese ha chiesto spiegazioni: "Questo è un terribile crimine commesso contro dalle forze di sicurezza egiziane contro dei semplici lavoratori palestinesi, che si stavano guadagnando il pane", ha detto Fawzi Barhoum all'Associated Press. "E' stato un omicidio a sangue freddo. Hamas e tutti i palestinesi lo condannano con fermezza. Chiediamo all'Egitto di spiegare cosa è accaduto, e indagare sulle cirscostanza di questo terribile crimine". Israele e Stati Uniti da tempo fanno pressioni sull'Egitto affinché faccia di più per chiudere i tunnel scavati dai palestinesi sotto il confine, utilizzati per il contrabbando di armi e altri beni, anche di prima necessità, necessari alla popolazione palestinese della Striscia di Gaza.

Plg

© riproduzione riservata