Giovedì 29 Aprile 2010

Rifome/ D'Alema: L'ostacolo a farle ora è Berlusconi, non Fini

Roma, 29 apr.(Apcom) - "Il problema per fare riforme ora non è affatto la tensione nel Pdl su Gianfranco Fini. L'ostacolo vero è la posizione di Berlusconi. Per fare riforme serie e stabili è del detto evidente che serva un dialogo vero fra le forze poliitche. Mentre Berlusconi vuole un monologo, non un dialogo". Parola di Massimo D'Alema, intervistato da Sky TG24 in piazza Montecitorio. "Per noi la principale questione istituzionale da riformare - sottolinea l'ex Premier- è una legge elettorale ingiusta che impedisce ai cittadini di scegliere i loro deputati. Ma il Presidente del Consiglio ci ha detto che diq uesto 'non se ne parla nemmeno'. E' del tutto evidente che se questo è lo spirito e il dialogo dovrebbe cominciare così, comincia male". D'Alema, inoltre, accusa maggioranza e governo di "fumosità" e "aleatorietà" sulle riforme. "Per uscire da una sterile retorioca sulle riforme che ci accompagna da anni - dice- bisogna mettere in campo le proposte e su queste confrontarsi in Parlamento. A partiore dal Governo. Che però, a parte una valanga di parola, di proposta sulle riforme non ne ha fatta una sola...". "A Berlusconi - ripete D'Alema anche a proposito del confronto interno al Pdl- piace il monologo, anche per questo gli da fastidio Fini perché è una personalità forte che pretende di discutere. Cosa che avviene in tutti i partiti democratici ma non in quel partito perché lì c'è un capo. La democrazia di un uomo solo al comando non c'è da nessuna parte nel mondo e non funziona e non funziona neanche da noi". Quanto al rapporto far Pd e Presidente della Camera, "è sbagliata la visione semplicistica e strumentale secondo la quale Fini è diventato di sinistra o che ci si debba alleare con lui. Ma è anche sbagliato non rendersi conto dell'importanza dei problemi che pone. Il Presidente della Camera propone un modo diverso di essere della destra italiana, meno aggressivo, più rispettoso delle istituzioni, capace di dialogare sui grandi problemi del Paese".

Tor

© riproduzione riservata