Giovedì 29 Aprile 2010

Iran/ Austria sta diventando primo partner commerciale di Teheran

Roma, 29 apr. (Apcom) - Con molta discrezione, l'Austria sta diventando uno dei principali partner commerciali europei dell'Iran. Lo scrive il sito web del quotidiano israeliano Haaretz, ricordando che la Germania, il principale partner commerciale dell'Ue, ha subito forti pressioni da parte di Israele e della comunità internazionale perchè riducesse i rapporti con il regime degli Ayatollah. Pressioni che hanno avuto effetti positivi, dal momento che alcune compagnie tedesche, come la Siemens, hanno assicurato che ridurranno i loro rapporti con l'Iran. Anche altri paesi dell'Ue hanno ridotto gli scambi con l'Iran nel corso dell'ultimo anno, riporta Haaretz, contrariamente all'Austria che li ha intensificati. Le esportazioni dell'Austria verso l'Iran sono cresciute del 6 per cento nel 2009, raggiungendo un valore complessivo di 350 milioni di euro. Si tratta di un dato significativo alla luce della crisi economica globale. Le esportazioni dell'Austria in tutto il mondo sono infatti calate del 20 per cento; solo quelle verso l'Iran sono cresciute, ha notato recentemente anche il Wall Street Journal. Il problema non è però solo l'esistenza dei rapporti commerciali, ma la loro natura. Alcune compagnie austriache sono sospettate di avere scambi con compagnie iraniane controllate di fatto di Guardiani della rivoluzione iraniana, il corpo militare d'elite che detiene un vero impero economico e che è coinvolto anche nello sviluppo del programma nucleare del regime, che per la comunità internazionale (Stati Uniti in testa) è finalizzato alla costruzione della bomba atomica.

Plg

© riproduzione riservata