Giovedì 29 Aprile 2010

Pedofilia/ Tadini pronto a pagare fino a 4mila euro per bimbe

Milano, 29 apr. (Apcom) - Da quanto emerge dalle intercettazioni telefoniche Francesco Tedini avrebbe avuto un rapporto sessuale con una ragazzina di 15 anni, per il quale avrebbe ammesso davanti agli inquirenti di aver pagato 500 euro alla prostituta romena Elena, che gli aveva procurato la minore e alla quale avrebbe precedentemente promesso una cifra di mille euro. La donna era sottoposta a intercettazioni perché ritenuta dagli investigatori parte di una delle due bande di sfruttatori della prostituzione oggetto dell'indagine della squadra mobile di Milano. In un'altra, successiva, intercettazione, il 50enne gallerista parlando sempre con la donna avrebbe chiesto se fosse possibile che lei gli procurasse delle bambine di un'età compresa tra i 3 e i 10 anni, dichiarandosi disponibile a pagare dai mille ai quattromila euro a prestazione, e se sarebbe stato possibile picchiarle: la romena gli avrebbe risposto in modo affermativo invitandolo però a non esagerare in quanto si trattava di bimbe. A quanto risulta dalle indagini, questi ulteriori rapporti con under-16 non si sono però mai consumati e Tadini è indagato solo per la prestazione avuta con la 15enne, e per la detenzione di migliaia di file con video e fotografie pedopornografiche.

Alp

© riproduzione riservata