Giovedì 29 Aprile 2010

Papa/Napolitano:Bene Paese mio unico fine,contributo da sacerdoti

Roma, 29 apr. (Apcom) - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano esprime vicinanza al Papa e ribadisce che resta "vivissima" la considerazione del contributo che la Chiesa e i suoi sacerdoti offronto per il bene comune. Il Capo dello Stato e il pontefice si incontrano nell'aula Paolo VI del Vaticano per il concerto offerto dal presidente in occasione del quinto anniversario del pontificato. "Sono certo - dice Napolitano - che nella discrezione e nel rispetto con cui seguiamo il quotidiano svolgersi della sua alta missione ella possa ben cogliere la intensa, affettuosa vicinanza nostra e del popolo italiano". Napolitano ricorda quindi il messaggio del Papa di ritorno dal viaggio a Malta e "la speciale preghiera per la concordia e per il bene dell'intera nazione". "Gliene sono grato personalmente - sottolinea il presidente - non essendo altra la causa a cui mi sento interamente dedicato. E desidero anche sottolineare come rimanga vivissima la considerazione per l'apporto che al perseguimento del bene e della concordia viene dall'impegno spirituale e sociale della moltitudine dei sacerdoti operanti in Italia".

Vep/Ska

© riproduzione riservata